fbpx

0-99 - Il gioco come mezzo educativo, riabilitativo e relazionale nel potenziamento delle funzioni esecutive

Cosa facciamo?

L’idea alla base di 0-99 è che il gioco, in tutte le sue forme ma nel nostro caso prevalentemente il gioco da tavolo, sia un mezzo estremamente efficace ed efficiente per potenziare le funzioni esecutive in molteplici contesti: riabilitativo, educativo e familiare. Ci siamo resi conto che c’è molto fermento ma anche poca chiarezza e carenza formativa in merito al gioco così contestualizzato.
Approfondendo abbiamo riscontrato una mancanza di riferimenti e sistematicità, dunque abbiamo deciso di creare un sito divulgativo con un database, indicizzato per funzioni esecutive, che raccoglie le Carte Gioco dei giochi da noi studiati. Questo permette, a chi voglia lavorare su una data abilità, di poter ricercare il gioco più adatto al suo obiettivo.
La Carta Gioco (CG, il nostro strumento) è un documento, rivolto al mediatore, in cui riportiamo l’analisi funzionale di un gioco. All’interno della CG andiamo a presentare il gioco e le funzioni esecutive coinvolte, proponiamo varianti e mediazioni di gioco per adattarlo ai bisogni specifici dell’utente.
Abbiamo scelto di utilizzare giochi già in commercio, di facile reperibilità e molto diffusi, in modo da sfruttare i materiali spesso già a disposizione di strutture e/o genitori, senza obbligare a nuovi acquisti. Ma oltre al vantaggio economico c’è anche quello di far confrontare chi lo utilizza con un gioco che già almeno in parte gli è familiare.
0-99 ha questo nome non a caso ma ad indicare come sia rivolto a tutte le fasce d’età.
Intendiamo promuovere la nostra proposta sul territorio tramite incontri, seminari ed eventi e online con il nostro portale 0-99.it (esistente in versione beta che vi invitiamo a visitare), un blog ed i vari canali social.
Puntiamo a continuare l’attività di ricerca e ad avviare collaborazioni con scuole/università, centri riabilitativi, case produttrici, cooperative e strutture socio-assistenziali.

Chi siamo?

Il team è composto da:
Colacino Margherita; logopedista classe ’89, lavora a Parma, appassionata di giochi che da sempre usa nella terapia logopedica.
Noharet Marta; TNPEE classe ’92, vive e lavora a Parma, ha fatto del gioco il suo lavoro.
Tascione Francesco; imprenditore abruzzese classe ’87, con interessi nelle nuove tecnologie, la sanità e il gioco in tutte le sue forme.
Questo gruppo, eterogeneo per competenze ed interessi, si è aggregato circa due anni fa intorno all’idea che ci sia grande potenziale nel gioco impiegato come mezzo eccezionalmente valido per supportare e conseguire importanti risultati in ambito riabilitativo, didattico ed educativo; senza però travisarne l’aspetto ludico e perderne l’alta valenza affettivo-relazionale. Approfondendo studi e pratica si è riscontrata una forte validazione scientifica a supporto delle tesi elaborate e si è deciso di concretizzare le idee facendo nascere 0-99.

Si partecipa al bando per far decollare il progetto 0-99.

Contatti: Francesco Tascione francesco.tsc@gmail.com

Perchè lo facciamo?

Negli ultimi anni è in continua crescita la diffusione del gioco da tavolo in ambito professionale riabilitativo, educativo e didattico con conseguente crescita di richiesta di formazione specifica. Contestualmente se ne sta espandendo il mercato e gli eventi ad esso dedicati.
Diversi produttori stanno cercando di venire incontro alla domanda elaborando giochi in un’ottica più specifica.
Purtroppo attualmente c’è molto caos intorno all’argomento; manca una lingua comune, standard e punti di riferimento.
In prima persona, sia con esperienza diretta che approfondendo la letteratura (come F. Benso, A. Diamond, R. Feuerstein), abbiamo realizzato quanto molte scoperte in campo neuroscientifico e psicopedagogico non trovano spazio nella pratica quotidiana. Questo, in modo trasversale, sia da chi opera nei settori della riabilitazione e dell’insegnamento sia nelle facoltà che formano queste figure professionali.
Da qui la volontà di trasmettere ciò che abbiamo appreso e sviluppato, cercando di uniformare e semplificare i concetti per renderli fruibili, per fornire “nuovi strumenti” e un linguaggio comune a professionisti e non.
Il nostro obiettivo è fare formazione e divulgazione per diffondere questa idea e quindi provare ad efficientare il sistema del quale facciamo parte.
Il nostro target di riferimento si può riassumere in tre macro categorie:
– riabilitazione (logopedista, TNPEE, etc.)
– didattica/educazione (maestre, insegnanti, educatori)
– famiglie

Cosa ci aspettiamo?

Con 0-99 trattiamo tematiche attuali e a forte valenza socio-culturale sfruttando la tecnologia e le più recenti evidenze scientifiche. Proponiamo un innovativo approccio al gioco tramite l’uso delle nostre Carte Gioco e, tramite il database del nostro sito, offriamo una raccolta sistematica di informazioni specifiche sui giochi ad oggi inesistente.
Tramite il sito web, il blog e le Carte Gioco, mettiamo a disposizione, gratuitamente, risorse e strumenti per professionisti e non.

Offriamo un servizio che, fin dove possibile, semplifica l’accesso alle informazioni scientifiche che, purtroppo, in questo campo hanno un lessico e un approccio piuttosto disomogeneo che tende a complicare e confondere gli argomenti.

Premessa l’assoggettazione all’ordine di attuazione e priorità delle singole attività; ci aspettiamo di riscontrare nella comunità locale, e successivamente anche a livello più ampio, i seguenti risultati:
maggiore consapevolezza nella comunità del giocare e dei suoi benefici.
genitori più educati al gioco.
consolidazione di un network, eterogeneo, forte ed inclusivo che promuova i concetti e i valori portati da 0-99, promuovendo inclusione sociale.
una maggiore coscienza, specialmente nella scuola dell’infanzia, del fondamentale rapporto tra le funzioni esecutive e le abilità scolastiche successive.
riduzione della disparità data dagli aspetti socio economici supportando lo sviluppo delle funzioni esecutive in età precoce.
nei centri diurni e nelle case di riposo avere benefici sia a livello di socializzazione che a livello di abilità cognitive.

Con 0-99 ci aspettiamo una risposta positiva nella comunità locale nel breve periodo con effetti positivi riscontrabili nel medio-lungo periodo.

Quanto ci serve da ThinkBig? EUR 50.000,00

Al BalcÓn

All’uscio

B.R.A.C.I.

Cantieri Culturali

Ci sono anch’io

Cinema & Gestalt

Compety

Distopie

Drinkit

Entra in gioco!

EquaMente

Excurious Path

Fatto a Parma

Fleople.com

Fuori dal Coro

Guide Junior

Gustiamoci!

Human Books

Idee in LUP

Il Fontanone

ImproveOltretorrente

ImPRoving our city

In strada caduti in strada rinati

Insure Space

L’astronave di Babu

Langhirano – la Città del Vino

Leggende e sentieri d’Appennino

Logos P.E.C.

Luoghi in Comune, generazioni connesse

Monte Fuji

MU.DI.CO.

Officina “Cre-arti”

Panchina Post Pandemica

Panes – Mixing Cultures

Parma Positiva

Parma Street Art Festival

Parma Tales

Persona

Pianta.me

Profashion

Quartieri d’arte

Radici Ibride

Residenza d’Artista

Sliding Doors

Social Circus

Society

Storie di Coraggio

Storie fatte in casa

Tango terapia di gruppo

TANGRAM

Teatro Migrante

Torniamo al NOI

Trame (tra me e te)

Tutto per un corno

Ventie20

Vertical Farming Education

vie di pASSAGGIO

With Me

WorkAround