fbpx

Human Books

SHORTLIST
Human Books

Cosa facciamo?

Ci proponiamo di organizzare, all’interno di una delle biblioteche del Comune di Parma, un evento della durata di 10 giorni chiamato Human Books. Ogni giorno 5 persone su 50 selezionate con caratteristiche differenti l’una dall’altra per età, orientamento sessuale, lavoro, provenienza geografica, esperienza di vita, religione, si presteranno ad essere consultati da chiunque si avvicini per conoscerli e fare domande sulla loro vita. Dei veri e propri “libri” umani da sfogliare. Nella scelta delle persone coinvolgeremo diverse associazioni cittadine operanti nel sociale e non, in modo da creare una rete virtuosa di contatti alla fine dell’evento. Il progetto si ispira all’organizzazione internazionale La Biblioteca umana, nata a Copenaghen, in Danimarca, nel 2000.
il progetto ha lo scopo di affrontare i pregiudizi delle persone aiutandoli a parlare con coloro che normalmente non incontrerebbero.
Un’idea del genere, geniale nella sua semplicità, porta con sé moltissime implicazioni.
Il primo merito delle Human Libraries è stato quello di aver sperimentato una possibile soluzione a malattie tipiche delle nostre società moderne.
Razzismo, pregiudizio, discriminazione, sono morbi terribili contro i quali l’unica medicina possibile è la cultura. Conoscere realtà dissimili dalla propria è il primo passo per la comprensione del “diverso” e la ricerca di soluzioni di benessere collettivo. L’affrontare dei taboo all’interno delle finestre di dialogo create dalle Human Libraries permette davvero di scardinare pregiudizi e sfidare convinzioni alle quali, a volte, solo la pigrizia o una visuale ristretta delle cose portano a credere.
Le Human Libraries, sorte ad oggi in più di 80 paesi in tutto il mondo, rappresentano il più solido ponte verso il futuro che abbiamo proprio perché consentono di ripartire dalla base.

Chi siamo?

Noa Zatta, Giada Pedroni, Davide Ghini.
Un gruppo di tre amici: Giada Pedroni e Davide Ghini collaborano da anni con varie realtà cittadine che operano nel sociale. Entrambi fanno parte del movimento “Fridays for Future” e sono tra i fondatori del gruppo di volontariato “le Mascherine”, nato per aiutare gli anziani per la consegna dei generi alimentari e dei farmaci agli anziani durante il lockdown. Questa per loro è l’ occasione per dare maggiore risalto alle tematiche che affrontano solitamente, mettendosi a diretto contatto con la cittadinanza. Noa Zatta, attrice cinematografica e teatrale. Tra i suoi film come interprete, ricordiamo: Il Club dei 27 (2017), Il Ragazzo Invisibile: Seconda Generazione (2017), Non Uccidere (2015), Il ragazzo invisibile (2014). Cantante, acting coach. Ha lavorato come assistente alla regia in produzioni indipendenti. È da sempre interessata alle tematiche sociali e vorrebbe mettersi in gioco nell’organizzare qualcosa che possa essere il perfetto connubio tra i suoi due interessi principali.

Contatti: Noa Zatta noazatta@icloud.com

Perchè lo facciamo?

Il progetto si rivolge a tutti gli abitanti di Parma, e nasce dal bisogno di favorire l’inclusione sociale, attraverso la cultura dello scambio e della conoscenza.

Cosa ci aspettiamo?

In breve la conoscenza di altre realtà umane potrà in parte cambiare la prospettiva dei lettori-ascoltatori. Questo seme potrà poi portare cambiamenti sociali più estesi. Inoltre, anche nell’ambito organizzativo, l’aver creato e preso parte a questo evento porterà a una rete di contatti virtuosi tra enti e realtà che forse non avrebbero collaborato altrimenti.

Quanto ci serve da ThinkBig? EUR 20.000,00

Al BalcÓn

All’uscio

B.R.A.C.I.

Cantieri Culturali

Ci sono anch’io

Cinema & Gestalt

Compety

Distopie

Drinkit

Entra in gioco!

EquaMente

Excurious Path

Fatto a Parma

Fleople.com

Fuori dal Coro

Guide Junior

Gustiamoci!

Human Books

Idee in LUP

Il Fontanone

ImproveOltretorrente

ImPRoving our city

In strada caduti in strada rinati

Insure Space

L’astronave di Babu

Langhirano – la Città del Vino

Leggende e sentieri d’Appennino

Logos P.E.C.

Luoghi in Comune, generazioni connesse

Monte Fuji

MU.DI.CO.

Officina “Cre-arti”

Panchina Post Pandemica

Panes – Mixing Cultures

Parma Positiva

Parma Street Art Festival

Parma Tales

Persona

Pianta.me

Profashion

Quartieri d’arte

Radici Ibride

Residenza d’Artista

Sliding Doors

Social Circus

Society

Storie di Coraggio

Storie fatte in casa

Tango terapia di gruppo

TANGRAM

Teatro Migrante

Torniamo al NOI

Trame (tra me e te)

Tutto per un corno

Ventie20

Vertical Farming Education

vie di pASSAGGIO

With Me

WorkAround