fbpx

Parma Tales: the stories of the Duchess

Cosa facciamo?

Parma Tales – “The Stories of the Duchess” è un portale web che si prefigge di valorizzare il territorio e creare un servizio a favore delle aziende tipiche locali. Lo strumento originale ed alternativo scelto è lo storytelling: il racconto è l’elemento centrale, filo conduttore del sito. Attraverso il racconto della Storia, delle tradizioni, degli aneddoti e delle leggende, verranno presentati e valorizzati elementi caratteristici, con la prerogativa di poter attribuire una certificazione riconosciuta della qualità turistica locale: luoghi (sia turistici che posti sconosciuti ai più), monumenti (di maggiore o minore importanza storica, in qualsiasi stato di conservazione), personaggi celebri (famosi internazionalmente o anche solo a livello locale), prodotti tipici sviluppati artigianalmente o in grandi aziende. I racconti proposti sul portale sono studiati strategicamente e progettati in maniera convincente, altamente rappresentativa e motivante, al fine di creare un’atmosfera narrativa che il visitatore potrà riscoprire in ogni servizio proposto. Parma e provincia sono ricche di risorse e di tradizioni spesso sottovalutate e che saranno sviluppate nell’ottica di un’offerta turistica attuale ed originale, oltre che in un percorso di riscoperta delle proprie radici da parte della comunità.

Chi siamo?

Il nostro gruppo è formato attualmente da 3 persone, tutte under 35 e residenti in provincia di Parma: Tania Rocca, Doriana Di Palma, Andrea Bolsi. Ognuno di noi è mosso da una grande passione per il territorio di Parma e Provincia, per tutte le risorse storiche, culturali e naturalistiche presenti ed altrettanto grande è il desiderio di contribuirne alla valorizzazione attraverso il turismo e, in definitiva, favorire le economie locali anche con l’avvio di nuove professioni.
La nostra formazione scolastica e professionale si può globalmente riassumere negli ambiti economici, nel marketing, nella statistica, nella gestione di progetti turistici, nella comunicazione e nella gestione di sistemi qualità.
Abbiamo deciso di partecipare al bando perché pensiamo possa essere l’occasione giusta per sostenere le nostre idee di valorizzazione del territorio.

Contatti: Tania Rocca tania.rocca88@gmail.com

Perchè lo facciamo?

I nostri percorsi di studi ci hanno portato a verificare sul campo le reali necessità degli attori economici, ma anche quelli delle popolazioni locali attraverso amici, conoscenti o semplici incontri fatti durante gite nel territorio. Riteniamo che il territorio debba farsi conoscere sempre più e che dalle attività legate alla filiera turistica (e non) possa conoscere una nuova fase di sviluppo locale. Ci sono aree che necessitano di presidio del territorio, altre che vedono da anni lo spopolamento giovanile per carenza di lavoro, ci sono anche produttori di eccellenze che ricercano con difficoltà nuovi mercati, monumenti importantissimi che subiscono l’oblio o il passare del tempo. Sono solo alcune delle situazioni verificate che meriterebbero risposte a vantaggio delle comunità e delle economie locali, ma con conseguenti potenziali vantaggi a livelli aggregato. L’obiettivo fondamentale è quello quindi di porsi come interlocutore della qualità del territorio: un portale in cui il turista (ma anche il consumatore in generale) può trovare prodotti e servizi caratterizzati da un elevato contenuto di tradizione, storia, unicità, affidabilità, know-how. Allo stesso modo gli attori economici locali avranno uno strumento innovativo che potrà offrire loro visibilità e al contempo garantire un riconoscimento della qualità del proprio prodotto/servizio.

Cosa ci aspettiamo?

IMPATTO DIRETTO
Impatto economico di accrescimento della ricchezza generato all’economia locale dalla produzione di beni e servizi destinati a soddisfare la domanda turistica correttamente convogliata verso l’offerta (ricettività, ristorazione, servizi d’informazione turistica e di visita guidata, attività ricreative, shopping, ecc.).

IMPATTO INDIRETTO
In reazione allo stimolo suscitato dalla domanda diretta, l’industria turistica si vede quindi costretta ad approvvigionarsi da fornitori dei settori più vari (settore alimentare, beni strumentali, manutenzioni e riparazioni, banche, assicurazioni, ecc.).

IMPATTO INDOTTO
L’incremento di produzione connesso all’incremento di reddito di cui sono beneficiari coloro che hanno partecipato alle produzioni di prima o seconda linea, produce una crescita di reddito che verosimilmente sarà speso per l’acquisto di altri beni e servizi, quindi si traduce in consumi ed in ultima analisi in in nuova produzione. Infine, si ritiene che la consapevolezza delle comunità locali circa le proprie risorse e le buone pratiche di gestione possa incrementare alla luce delle suddette opportunità di tipo economico.

Quanto ci serve da ThinkBig? EUR 15.000,00

Al BalcÓn

All’uscio

B.R.A.C.I.

Cantieri Culturali

Ci sono anch’io

Cinema & Gestalt

Compety

Distopie

Drinkit

Entra in gioco!

EquaMente

Excurious Path

Fatto a Parma

Fleople.com

Fuori dal Coro

Guide Junior

Gustiamoci!

Human Books

Idee in LUP

Il Fontanone

ImproveOltretorrente

ImPRoving our city

In strada caduti in strada rinati

Insure Space

L’astronave di Babu

Langhirano – la Città del Vino

Leggende e sentieri d’Appennino

Logos P.E.C.

Luoghi in Comune, generazioni connesse

Monte Fuji

MU.DI.CO.

Officina “Cre-arti”

Panchina Post Pandemica

Panes – Mixing Cultures

Parma Positiva

Parma Street Art Festival

Parma Tales

Persona

Pianta.me

Profashion

Quartieri d’arte

Radici Ibride

Residenza d’Artista

Sliding Doors

Social Circus

Society

Storie di Coraggio

Storie fatte in casa

Tango terapia di gruppo

TANGRAM

Teatro Migrante

Torniamo al NOI

Trame (tra me e te)

Tutto per un corno

Ventie20

Vertical Farming Education

vie di pASSAGGIO

With Me

WorkAround