fbpx

DADEVO - Didattica A Distanza EVOlutiva

SHORTLIST

Cosa facciamo?

DADEVO è nuova metodologia didattica che cambia il modo di fare scuola, l’insegnamento e l’apprendimento.
Per capire meglio cos’è DADEVO è necessario visualizzare una stanza che racchiuda tutti i contenuti digitali creati durante il percorso scolastico. Un unico luogo dove poter costruire, leggere, giocare, vedere video e interagire con tutte le discipline.
Immaginiamo una disciplina curriculare: l’Epica. DADEVO permette di unire alla didattica tradizionale strumenti della digital generation. Non si può studiare la storia solo sui libri o attraverso video, possiamo ricostruire il cavallo di Troia con Minecraft, essere al suo interno come Ulisse con il tuo personaggio, realizzare un quiz su Kahoot, ricreare una conversazione con Polifemo con un chatbot.
La storia da protagonisti. L’epica così diventa viva.
I ragazzi apprendono e partecipano assieme agli insegnanti.
DADEVO è uno strumento trasversale e multidisciplinare che può essere usato con tutte le materie. La stanza della matematica, quella della geografia e delle scienze insieme a quella dell’epica saranno all’interno di questo spazio condivisibile.
Per alcuni docenti l’utilizzo delle piattaforme digitali risulta difficile e limitato. Attraverso gli strumenti intuitivi di DADEVO le lezioni frontali si integreranno con attività digitali interattive e stimolanti.
La stanze daranno la possibilità ai professori di stimolare la memoria spaziale degli studenti e saranno esplorabili in qualsiasi momento, per costruire e apprendere ancora meglio concetti che col tempo cambiano.
Gli studenti così, si divertiranno e apprenderanno più facilmente materie complesse e non sempre così semplici da interiorizzare, partecipando più attivamente alle lezioni, anche in tempi di pandemia.
Il Covid-19 infatti, ha evidenziato i punti di debolezza dell’approccio tradizionale all’insegnamento e ha rafforzato il distacco tra studente e insegnante, che stavolta è diventato anche un distacco fisico.

Chi siamo?

Rossella Romito, 34 anni, educatrice, formatrice e storica dell’arte, vive a Parma e studia Formazione Primaria. Crede che contaminare la didattica con la tecnologia migliorerebbe l’apprendimento degli studenti e la motivazione degli insegnanti.
Davide Dall’Asta, 29 anni, laureato in Beni artistici e dello spettacolo a Parma.
La sua passione per la tecnologia gli permette di unire il mondo dell’arte con il web.
Nel 2020 diventa co-worker in On/Off dove lavora come web designer.

Jacopo Martellini, 32 anni, dal 2016 vive e lavora a Parma. È un animale notturno e sviluppa software per lavoro e per divertimento.

Rossella è idealista e da quando è entrata in un Fab Lab vorrebbe portare il digitale a scuola.
Lì ha incontrato Davide, che ha dato una forma a ciò che sarebbe rimasto solo una bella idea su come cambiare la didattica.

Il pragmatismo di Jacopo è stato il legante tra mente e braccio per buttare il cuore oltre l’ostacolo ma tenendo sempre i piedi a terra.
E imparare sarà davvero fico!

Contatti: Rossella Romito rossella.romito1@gmail.com

Perchè lo facciamo?

DADEVO coinvolgerà docenti e studenti della scuola secondaria di primo grado per facilitare l’apprendimento con lezioni più interattive e stimolanti.
L’idea di rivoluzionare il metodo della didattica attuale nasce da esigenze che si stanno tentando di soddisfare da decenni, ossia una didattica più coinvolgente e l’introduzione di strumenti più innovativi. A conferma di ciò, una testimonianza di una bambina di Save the Children durante la quarantena afferma:
“In questi giorni di quarantena mi sono ritrovata a chiedermi: se dovessi scegliere tra quarantena e scuola, cosa sceglierei? Sicuramente sceglierei la scuola! So che per alcuni miei coetanei sembrerò una pazza, ma la penso così perché oggi mi ritrovo chiusa in casa, a guardare il mondo dalle finestre”.
L’attività di apprendere e di recarsi a scuola non dovrebbe essere considerata come un’alternativa preferibile o come una cosa da pazzi.
DADEVO incontra il bisogno dei professori, spesso isolati nella loro professionalità, di avere uno strumento coinvolgente per gli studenti che, a loro volta, hanno bisogno di lezioni interattive, digitali e divertenti, in linea coi loro bisogni.
DADEVO crea così un ponte per mettere in comunicazione due “isole generazionali” e soddisfare due bisogni nello stesso momento: il coinvolgimento dei ragazzi e il supporto ai docenti, che, modificando la modalità frontale dell’insegnamento, potranno ottenere risultati formativi migliori.

Cosa ci aspettiamo?

Il fattore innovativo dell’idea è la creazione di una piattaforma che stimola la memoria visuo-spaziale, che incide sull’interiorizzazione delle discipline. Questo influenzerà in maniera positiva l’approccio che gli studenti avranno nei confronti dell’istituzione scuola, spesso vissuta come qualcosa di antiquato e lontana dal loro mondo.
Il progetto mira ad orientare in modo significativo il processo di apprendimento-insegnamento mediante un uso attento della tecnologia e degli strumenti ludici in ambito scolastico.
Così facendo, lo studio risulterà più efficace ed efficiente.
I docenti integreranno strumenti alternativi e stimolanti alle loro modalità didattiche, giovando di conseguenza del maggiore coinvolgimento degli studenti.
Questi, a loro volta, impiegheranno tool didattici più adatti allo sviluppo cognitivo delle nuove generazioni, sviluppando così un ampio ventaglio di competenze tra quelle condivise a livello europeo.
Nel breve periodo si prevede di coinvolgere per ogni Istituto Comprensivo di quelli citati tra i nostri partner tre classi: una prima, una seconda, una terza. In questo modo potremo analizzare come i ragazzi riescono ad apprendere ad età diverse e con programmi differenti per ogni disciplina. Saranno i primi “Dadevers” e riceveranno un gadget che li possa far riconoscere come primi fruitori di questa esperienza.
Nel lungo periodo ci si aspetta di avere nuovi “Dadevers” coinvolgendo 10 classi per ogni istituto, generando un “passaparola” positivo ed utile perchè i ragazzi saranno spronati a partecipare incuriositi dai risultati di altri studenti.
La metodologia di DADEVO si pone in un’ottica di personalizzazione della didattica, utile a sviluppare una maggiore consapevolezza delle potenzialità e dei talenti specifici di ogni singolo studente.

Quanto ci serve da ThinkBig? EUR 50.000,00

Al BalcÓn

All’uscio

B.R.A.C.I.

Cantieri Culturali

Ci sono anch’io

Cinema & Gestalt

Compety

Distopie

Drinkit

Entra in gioco!

EquaMente

Excurious Path

Fatto a Parma

Fleople.com

Fuori dal Coro

Guide Junior

Gustiamoci!

Human Books

Idee in LUP

Il Fontanone

ImproveOltretorrente

ImPRoving our city

In strada caduti in strada rinati

Insure Space

L’astronave di Babu

Langhirano – la Città del Vino

Leggende e sentieri d’Appennino

Logos P.E.C.

Luoghi in Comune, generazioni connesse

Monte Fuji

MU.DI.CO.

Officina “Cre-arti”

Panchina Post Pandemica

Panes – Mixing Cultures

Parma Positiva

Parma Street Art Festival

Parma Tales

Persona

Pianta.me

Profashion

Quartieri d’arte

Radici Ibride

Residenza d’Artista

Sliding Doors

Social Circus

Society

Storie di Coraggio

Storie fatte in casa

Tango terapia di gruppo

TANGRAM

Teatro Migrante

Torniamo al NOI

Trame (tra me e te)

Tutto per un corno

Ventie20

Vertical Farming Education

vie di pASSAGGIO

With Me

WorkAround