In tanti avete chiesto una proroga della scadenza per l’invio delle idee, probabilmente molti se la aspettavano e noi non ce la siamo sentita di deludervi 😀

La nuova scadenza è fissata per le 23:59 di domenica 18 novembre.

La proroga consentirà di partecipare a chi ci ha conosciuto tardi e a chi non ha completato per tempo l’invio, mentre i gruppi che hanno già inviato l’idea potranno scegliere se mantenere la proposta già inviata o se aggiornarla. In questo caso, ovviamente, verrà presa in considerazione l’ultima versione inviata per la valutazione finale.

Resta un piccolo vantaggio per chi ha rispettato la prima scadenza prevista: le loro idee saranno pubblicate a partire dal 4 novembre sul sito www.thinkbigarma.it e sui social collegati, per far sì che comincino a “circolare” e a essere conosciute in vista del voto online della community, che premierà tra il 19 e il 30 novembre le idee più votate con un posto nella shortlist (vedi fasi di ThinkBig, con le nuove tempistiche aggiornate dopo la proroga).

Non cambiano i criteri di partecipazione: la call for young ideas è riservata ai gruppi di giovani di almeno tre persone, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che vivono, studiano o lavorano a Parma al fine di promuovere e facilitare il loro contributo e la loro partecipazione ai processi di sviluppo locale. E non cambiano neppure i fondi a disposizione: la Fondazione Cariparma e la LUdE investono 500 mila euro per realizzare le migliori idee ricevute nell’ambito di due linee di finanziamento.

La Linea 1 – REALIZZA LA TUA IDEA finanzia idee e progetti giovanili incentrati su: valorizzazione e tutela del territorio (ambiente, sviluppo sostenibile, vivibilità dei contesti, sicurezza, turismo, arte e cultura); economia e innovazione (media e comunicazione, innovazione di processo e di prodotto, nuove imprese); inclusione sociale (marginalità, disabilità, migrazioni, pari opportunità, accesso al lavoro, forme di disagio giovanile). La Linea 2 – DAI TALENTI ALLE COMPETENZE, invece, finanzia corsi e attività formative proposti direttamente dai giovani per aumentare e diversificare le loro competenze.